Preghiera di un educatore sfinito - Lucien Jerphagnon - leggoerifletto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Preghiera di un educatore sfinito - Lucien Jerphagnon


Signore, è il momento della mia preghiera.
La farò al mio scrittoio, stasera, alla luce della lampada, vicino all'ultimo compito corretto.
L'ultimo per questa sera. E domani ricomincio.
Rivedo già la mia classe, le  quaranta testoline pazze, a cui devo insegnare - tant'è - della nozioni, non tanto ridicole, in fondo.
Rivedo X..., la mia pecora nera, che avrà dimenticato una volta ancora il compito, e che avrò voglia di prendere a schiaffi.
E Y... , che mi infastidisce, muovendosi continuamente tutta l'ora, e che sbatterò sicuramente fuori dalla porta.
E Z... , che capisce con uno, due o tre minuti di ritardo - quando capita che capisca qualcosa.
Perfino i "buoni" mi stancano questa sera.
Mi pare di vederli tutti là, irrequieti, snervati, esigenti, incapaci di lasciarmi un minuto di riposo, che studino, sia che non facciano nulla.
Signore, questa sera non ti offro nulla di straordinario.
Non ho che i miei nervi tesi, il mio cattivo umore, e un abbassamento di voce.
E lo scoraggiamento che sta per venire, cui non voglio tuttavia soggiacere.
Perchè‚ domani occorrerà essere pronto e dire, con calma, senza urlare: "Un po' di silenzio per favore... Entrate".
Come ogni mattina, da vent'anni.

Domani... Ah! vorrei ritrovare un po' del mio entusiasmo di un tempo, un po' della mia fierezza un tantino ingenua dei miei primi anni.
Vorrei, Signore, offrir "loro" ogni mattina, una voce calma, un viso rasato, un'attenzione serena.
Vorrei prenderli come sono, i miei ragazzi, proprio come sono, come ero io, quando avevo la loro età.

Vorrei lavorare per loro, senza aspettarmi nulla.
Non solo li per procurarmi delle soddisfazioni.
Cosa che dimentico sempre: bisognerà che vi pensi ancora, perché, è , importante.
Ma non questa sera, Signore, Questa sera devo dormire. Per loro.

- Lucien Jerphagnon -


 
Omaggio a Maria | Immacolata Concezione, solennità | Preghiere, poesie del mattino | Preghiere, poesie della sera | Apparizioni della Vergine e luoghi sacri | Preghiere agli Angeli | preghiere a Gesù | Preghiere a San Giuseppe | Preghiere d'intercessione | Ad ogni ora la sua preghiera | Rosario | Quaresima,Pasqua | Preghiere dopo la S.Messa | Per gli sposi | Preghiere per la Pace | Esorcismo, guarigione, liberazione | Preghiere SS. Eucarestia | Spirito Santo | Novene,Litanie | Preghiere per i sacerdoti | Catechismo della Chiesa Cattolica | Parole Buone | Anziani, preghiere e poesie | Preghiere per gli ammalati | Per i defunti | Testimoni di Santità | Charles de Foucauld | San Giovanni XXIII, papa | Beato Paolo VI, papa | Papa Giovanni Paolo I | San Giovanni Paolo II, papa | Papa Benedetto XVI | Papa Francesco | San Massimiliano Kolbe | San Carlo Borromeo | Madre Teresa di Calcutta | Sant'Agostino | Giussani Luigi | Madeleine Delbrêl | don Tonino Bello | don Primo Mazzolari | San Francesco d'Assisi | Santo Curato d'Ars | Don Bosco | San Pio da Pietrelcina | Madre Anna Maria Cànopi | Ferrero Bruno, don | Card. Carlo Maria Martini | Amorth Gabriele, padre | Anthony de Mello,padre | Dietrich Bonhoeffer | Larrañaga Ignacio, padre | Merton Thomas Padre | Quoist Michel, padre | Padre Andrea Gasparino | Van Tuan Francois Xavier Cardinale | Lucien Jerphagnon | Jean Vanier | Fratelli maggiori, Shoa | Salmi | Libro dei Proverbi | Natale | Gibran Kahlil | Rudyard Kipling | Erma Bombeck | Alejandro Jodorowsky | Pessoa Fernando | Stagioni | Rabindranath Tagore | William Shakespeare | Paulo Coelho | Emily Dickinson | Pablo Neruda | Love | Mappa generale del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu