Citazioni - Anthony de Mello - leggoerifletto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Citazioni - Anthony de Mello

da: Dove non osano i polli

Un discepolo andò dal suo maestro e disse, astioso: "Tu mi nascondi il segreto ultimo della contemplazione!".
"Nient'affatto", rispose il maestro.
"E invece sì!", ribadì l'allievo, e si allontanò risentito.
Capitò che i due si ritrovarono camminando all'alba ai piedi della montagna e udirono un uccello cantare al primo giorno.
Il maestro chiese: "Hai sentito l'uccello cantare?".
L'allievo rispose: "Si. L'ho sentito".
Il maestro rispose: "Adesso sai che non ti ho nascosto nulla".

- Padre Anthony de Mello -

da: "Messaggio per un’aquila che si crede un pollo"

Volete cambiare il mondo?
Che ne dite di cominciare da voi stessi?
Che ne dite di venire trasformati per primi?
Ma come si ottiene il cambiamento?
Attraverso l'osservazione.
Attraverso la comprensione.
Senza interferenze o giudizi da parte vostra.
Perché quel che si giudica non si può comprendere.

- Padre Anthony de Mello -

da: “La preghiera della rana. Saggezza popolare dell’oriente” Ed. Paoline 1988

Un rabbino chiese al suo allievo che cosa lo angustiasse.
"La mia povertà", rispose.
"Vivo in un tale stato di indigenza che quasi non riesco a studiare e pregare".
"In questo preciso momento", spiegò il rabbino, "il modo migliore per pregare e studiare è quello di accettare la vita esattamente come si presenta".

- Padre Anthony de Mello -

Un re sognò di vedere un re in paradiso e un prete all'inferno.
Si domandò come fosse possibile questo, poi udì una voce che diceva: "Il re è in paradiso, perché ha rispettato i preti. Il prete è all'inferno, perché è sceso a compromessi con i re".

- Padre Anthony de Mello -


Noi vediamo le persone e le cose non per come sono, ma per come siamo noi. Ecco perché, quando due persone guardano qualcosa o qualcuno, si verificano due reazioni diverse.
Vediamo le persone e le cose non per come sono loro, ma per come siamo noi [...] Il giorno in cui voi cambiate, cambieranno anche loro. E voi vedrete in modo diverso.

- Padre Anthony De Mello -

Vivevano in un eremo due monaci, che da poco avevano abbracciato quella vita santa; si capisce che il demonio li spingeva ad abbandonarla.
Per superare questa tentazione, essi decisero di aspettare fino alla stagione seguente:
- Ecco l’inverno! - si dicevano; - passiamolo ancora qui. Del resto è tanto breve... Ce ne andremo a primavera.
L’inverno passava ancora in santità ed orazione. - Ecco la primavera - si dicevano poi; - il clima tiepido piace perfino in un deserto. Ce ne andremo in autunno.
E così, di stagione in stagione, rimasero cinquant’anni nella solitudine, e morirono in pace.

- Padre Anthony De Mello -

Per la strada vidi una ragazzina che tremava di freddo, aveva un vestitino leggero e ben poca speranza in un pasto decente. Mi arrabbiai e dissi a Dio: "Perché permetti questo? Perché non fai qualcosa?" Per un po' Dio non disse niente. Poi improvvisamente, quella notte rispose. "Certo che ho fatto qualcosa: Ho fatto te."

(Padre Anthony de Mello)

Bussano nel cuore del cercatore - Padre Anthony De Mello

... e un cuore indomito. Il cercatore sentì bussare forte nel suo cuore. "Chi è?", chiese quello spaventato.
"Sono io, la Verità", fu la risposta. "Non essere ridicola", replicò il cercatore. "La Verità parla in silenzio". E questo, con grande sollievo dell'uomo, eliminò il rumore. Quello che lui non sapeva è che a produrre quei colpi erano i battiti del suo cuore pieno di paura.
La verità che ci fa liberi è quasi sempre la verità che non vorremo udire. Perciò quando affermiamo che una cosa non è vera, molto spesso ciò significa che non ci piace.

(Padre Anthony de Mello)

C’è una bella storiella che racconta di alcune persone a bordo di una zattera al largo della costa brasiliana, che stavano per morire di sete.
Non avevano idea che l’acqua su cui galleggiavano era dolce.
Il fiume si riversava in mare con una forza tale da coprire un paio di miglia, e quindi, nel punto in cui si trovavano, l’acqua era dolce. Solo che non lo sapevano.
Allo stesso modo, noi siamo circondati di gioia, di felicità, di amore.
La maggior parte della gente non ne ha la più pallida idea.
Il motivo? E’ stata sottoposta a un lavaggio del cervello.
Il motivo? E’ ipnotizzata, addormentata.

(Padre Anthony de Mello)








Da: “Il canto degli uccelli. Frammenti di saggezza nelle grandi religioni”, padre Anthony de Mello, ed. Paoline

Nessuno può sostituirsi a te

Un discepolo una volta si lamentava con il maestro: “Ci racconti delle storie, ma non ci sveli mai il loro significato”.
Il maestro disse: “Che ne diresti se qualcuno ti offrisse un frutto e lo masticasse prima di dartelo?”.
Nessuno può sostituirsi a te per trovare il tuo significato. Neppure il maestro.

-  -

….. Quando Kruscev pronunciò la famosa denuncia dell'epoca staliniana, si dice che qualcuno, in parlamento, abbia esclamato: "Dov'eri tu, compagno Kruscev, quando tutte queste persone innocenti venivano massacrate?".
Kruscev smise di parlare, girò lo sguardo nella sala e disse: "Per favore, si alzi chi ha detto questo".
Ci fu grande tensione nella sala. Nessuno si alzò.
Allora Kruscev disse: "Bene, ora hai la risposta, chiunque tu sia.
Io ero allora nella stessa identica posizione in cui tu ora ti trovi".

Gesù si sarebbe alzato.

Da: “Il canto degli uccelli. Frammenti di saggezza nelle grandi religioni”, p. 119


Da: Messaggio per un pesciolino che ha sempre sete, Padre Anthony De Mello, Editore Piemme

Come qualcuno ha detto una volta: "Per ottenere la pace del cuore, dimettetevi dall'incarico di direttore generale dell'universo".
Non sono il direttore generale, ma faccio quello che posso.
Mi immergo e il risultato dipende da Dio, dalla vita, dal destino.

........

In che modo pensate che la maggior parte delle persone trascorra la vita? Cercando di fare buona impressione, ecco come.
Assicurandosi di non essere criticata. Tentando di affermarsi. Mi chiedo quanti siano gli essere umani che non sono ossessionati da queste cose, per ventiquattro ore al giorno, consapevolmente o meno.
Pochissimi, oserei dire. Qual è la conseguenza? Che pochissimi vivono davvero.


 
Omaggio a Maria | Immacolata Concezione, solennità | Preghiere, poesie del mattino | Preghiere, poesie della sera | Apparizioni della Vergine e luoghi sacri | Preghiere agli Angeli | preghiere a Gesù | Preghiere a San Giuseppe | Preghiere d'intercessione | Ad ogni ora la sua preghiera | Rosario | Quaresima,Pasqua | Preghiere dopo la S.Messa | Per gli sposi | Preghiere per la Pace | Esorcismo, guarigione, liberazione | Preghiere SS. Eucarestia | Spirito Santo | Novene,Litanie | Preghiere per i sacerdoti | Catechismo della Chiesa Cattolica | Parole Buone | Anziani, preghiere e poesie | Preghiere per gli ammalati | Per i defunti | Testimoni di Santità | Charles de Foucauld | San Giovanni XXIII, papa | Beato Paolo VI, papa | Papa Giovanni Paolo I | San Giovanni Paolo II, papa | Papa Benedetto XVI | Papa Francesco | San Massimiliano Kolbe | San Carlo Borromeo | Madre Teresa di Calcutta | Sant'Agostino | Giussani Luigi | Madeleine Delbrêl | don Tonino Bello | don Primo Mazzolari | San Francesco d'Assisi | Santo Curato d'Ars | Don Bosco | San Pio da Pietrelcina | Madre Anna Maria Cànopi | Ferrero Bruno, don | Card. Carlo Maria Martini | Amorth Gabriele, padre | Anthony de Mello,padre | Dietrich Bonhoeffer | Larrañaga Ignacio, padre | Merton Thomas Padre | Quoist Michel, padre | Padre Andrea Gasparino | Van Tuan Francois Xavier Cardinale | Lucien Jerphagnon | Jean Vanier | Fratelli maggiori, Shoa | Salmi | Libro dei Proverbi | Natale | Gibran Kahlil | Rudyard Kipling | Erma Bombeck | Alejandro Jodorowsky | Pessoa Fernando | Stagioni | Rabindranath Tagore | William Shakespeare | Paulo Coelho | Emily Dickinson | Pablo Neruda | Love | Santuari e Advocazioni | Mappa generale del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu